le news


8a MOSTRA COLLETTIVA NAZIONALE DI PITTURA CONTEMPORANEA E PREMIO PICCOLO FORMATO "DIOMEDES 2017"

Esposizione: Chiostro di Palazzo San Domenico da Domenica 20 a Sabato 26 agosto 2017.
30/01/2017


√  Regolamento

√  Foto di Manfredonia da visionare per il premio piccolo formato ad oggetto: "Manfredonia e il suo territorio"

7a MOSTRA COLLETTIVA NAZIONALE DI PITTURA CONTEMPORANEA "DIOMEDES 2016"
Manfredonia dal 17 al 27 Agosto 2016 - Chiostro di Palazzo San Domenico
28/06/2016


Anche quest’anno, grazie all’impegno profuso dall’associazione Culturale “Diomedes”, il seicentesco chiostro di Palazzo San Domenico, sede del Comune di Manfredonia, diventerà la location per la mostra collettiva nazionale di pittura contemporanea.

Infatti, il chiostro, dal 17 al 27 agosto, ospiterà la “Diomedes 2016”, mostra di pittura giunta, oramai, alla sua settima edizione.

Anche quest’anno la partecipazione degli artisti è stata massiccia: l’Italia è tutta degnamente rappresentata, da nord a sud!

Gli artisti selezionati sono 22, ecco tutti i nominativi:
Altieri Antonio di San Tammaro (CE);
Altobelli Cristina di Ortona (CH);
Bartolomei Santina di Cesena;
Basaglia Marina di Cerea (VR);
Cammarata Antonino di Augusta (SR);
Cavedon Giampietro di Thiene (VI);
Civitarese Antonio di Canosa Sannita (CH);
Cocomazzi Grazia Pia di San Giovanni Rotondo (FG);
D’Alessandro Benito di Miglianico (CH);
Frisco Vincenzo di Campobasso;
Ingino Domenico di Serino (AV);
Loconsole Michele di Bari;
Manco Carmen di Taranto;
Mazziale Carmine A. di Campobasso;
Papa Massimo di Nettuno (RM);
Papale Silvio di Pinerolo (TO);
Pelosi Giuseppe di Avellino;
Pennesi Laura di Camerino (MC);
Prima Manet Gian di Rovigo;
Rosati Francesca di Montelibretti (RM);
Rosati Vittoria R. di Montelibretti (RM);
Sukova Larysa di Castel Volturno (CE).

Ognuno degli artisti parteciperà con due opere pittoriche di cui una rappresenterà le bellezze della nostra città.

L’inaugurazione si terrà il giorno 17 agosto con la partecipazione del Presidente della mostra, Avv. Matteo OGNISSANTI, dei due coordinatori designati, nonché Consiglieri Comunali, Antonella DELLA PATRIA e Adamo BRUNETTI, del Presidente dell’associazione Diomedes, Vittorio D’AMBROSIO e del primo cittadino del Comune di Manfredonia, Angelo RICCARDI.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 17 al 27 agosto, dalle ore 18.00 alle ore 23.00.

“ Anche quest’anno abbiamo voluto dare il nostro contributo culturale alla nostra amata città”. Così si è pronunciato il Presidente dell’associazione culturale “Diomedes” , Vittorio D’Ambrosio, che ha poi espresso il suo vivo ringraziamento per tutti quelli che si sono adoperati per la realizzazione di tale evento, nonostante tutte le difficoltà che ogni anno, in modo crescente, si incontrano per l’organizzazione.

Il Presidente
Avv. Matteo OGNISSANTI

6a MOSTRA COLLETTIVA NAZIONALE DI PITTURA CONTEMPORANEA "DIOMEDES 2015"
Manfredonia da lunedì 27 aprile a domenica 3 maggio 2015 - Chiostro di Palazzo San Domenico
09/03/201215


sesta mostra collettiva 2015Parte lunedì 27 aprile prossimo la sesta edizione della Mostra Collettiva Nazionale di Pittura Contemporanea ‘Diomedes 2015’, manifestazione di arti visive tra le più qualificate a livello nazionale. Nella suggestiva cornice del seicentesco chiostro di Palazzo San Domenico, il concorso promosso dal Centro culturale ‘Diomedes’ ospita anche quest’anno le opere di artisti provenienti da tutta la penisola.

La libera partecipazione offre a chiunque quest’occasione espositiva, motivo per cui l’iniziativa è vista e accolta con particolare simpatia. Centinaia sono, ormai, gli artisti che hanno avuto una decisa spinta dalla mostra per entrare ed affermarsi nel non facile mondo dell’arte figurativa. Di anno in anno è incrementata la richiesta di partecipazione di pittori provenienti dalle più disparate regioni italiane. Per questa edizione è stato fissato in venti il numero degli ammessi.

Nata con lo scopo di promuovere la ricerca artistica sul territorio, la mostra è andata man mano ampliando il proprio orizzonte culturale, con presenze di artisti non solo dall’Italia, ma anche da Spagna, Belgio, Corea, Argentina, Francia, Finlandia.

Il presidente del centro promotore, Vittorio D’Ambrosio, evidenzia quanto la rassegna sia aperta anche ai giovani e non solo ad artisti già affermati. “Siamo stati costretti – spiega il coordinatore dell’evento Matteo Ognissanti – a limitare la partecipazione perché gli spazi disponibili non ci consentono di esporre tutte le opere dei pittori che chiedono di partecipare”.

Gli artisti selezionati dal Centro culturale ‘Diomedes’ sono 20: Cassa Michela da Manfredonia, Cocomazzi Grazia Pia da San Giovanni Rotondo, Del Giudice Donata da Foggia, Carnevali Elio da Pegognaga (MN), Casagrande Rosanna da Conegliano Veneto (TV), Cheula Roberto da Adria (Rovigo, Civitarese Antonio da Canosa Sannita (CH), Di Lascio Carla da Montella (AV), Fedeli Paolo da Firenze, Finco Alberto da Este (PD), Ingino Domenico da Serino (AV), Inno Michele da Pettoranello di Molise (IS), Lima Amissao da Faenza, Macella Giuseppe da Saronno, Manco Carmen da Taranto, Mazza Ruggero da Ferrara, Mazziale Carmine da Campobasso, Pace Marco da Teramo, Pelosi Giuseppe da Avellino e Prima Manet Gian da Rovigo. Ognuno di loro partecipa obbligatoriamente con due opere pittoriche a tema libero, possibilmente una delle due inerente alle bellezze della nostra città.

L’inaugurazione si terrà alle ore 9,30 di lunedì 27 aprile 2015, alla presenza del presidente del Centro culturale ‘Diomedes’, Vittorio D’Ambrosio, del coordinatore Matteo Ognissanti e del sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi. Sarà possibile visitare la mostra dal 27 aprile al 3 maggio, tutti i giorni, dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 17,30 alle ore 22,00.

Matteo Fidanza
Ufficio Stampa e Comunicazione - Città di Manfredonia

√  Il regolamento

"5aMOSTRA COLLETTIVA NAZIONALE DI ARTE CONTEMPORANEA"
Manfredonia 20/24 agosto 2014 - Chiostro di Palazzo San Domenico
Orari: 10.00 - 23.00
13/08/2014


Locandina quinta Mostra nazionale di arte contemporanea
clicca per ingrandire la foto

Quest’anno è la volta della 5a MOSTRA COLLETTIVA NAZIONALE DI ARTE CONTEMPORANEA – dal 20 al 24 agosto, dalle ore 10,00 alle ore 23,00, nel Chiostro di Palazzo San Domenico. Vi parteciperanno 15 artisti, selezionati dall’organizzazione tra i vincitori delle precedenti manifestazioni, con due opere ciascuno. E’ da rilevare che l’iniziativa è stata fortemente caldeggiata dal Sindaco ANGELO RICCARDI, convinto della necessità del perpetuarsi di una manifestazione che è diventata vanto e orgoglio di tutta la nostra città. Le opere vincitrici e altre donate al centro dagli artisti in questi 14 anni di attività, attualmente esposte nei locali del Centro Diomedes, meriterebbero una diversa e piu’ degna collocazione in locali idonei- diciamo pure in una Pinacoteca- per non disperdere un patrimonio di tutta la collettività. Gli artisti partecipanti sono: Cristina ALTOBELLI, Elio CARNEVALI, Michela CASSA, Antonio CIVITARESE, Donata DEL GIUDICE, Carla DI LASCIO, Ido ERANI, Domenico INGINO, Gianni MAGLIO, Carmen MANCO, Carmine A. MAZZIALE, Gamal MELEKA, Fulvio MOSCARITOLO, Marco PACE, Giuseppe PELOSI.

Il Presidente
Vittorio D'Ambrosio

√  Le opere esposte alla 5a mostra collettiva 2014 formato file PDF (grandezza file 67,4 MB)

"IL CHIOSTRO DI PALAZZO SAN DOMENICO ACCOGLIE GLI AMBASCIATORI DELL'ARTE"
4a Mostra Collettiva Nazionale di Pittura Contemporanea “Diomedes 2013” - Chiostro Palazzo San Domenico 01-07 Marzo
12/02/2013


Locandina Dalla
clicca per ingrandire la foto

Il Centro Culturale Diomedes, di Manfredonia, regala ancora una volta un'occasione per avvicinare la gente all'arte.

L'arte infonde grandi emozioni, esalta; la cultura e l'arte pittorica ispirano e si alimentano di forti sentimenti; tutte le opere sono poesia perché ognuna di esse - dalle più innocenti che sanno d'antico a quelle più meditate per ricchezza d'ispirazione - si propone come lettura di desideri, d'inquietudini, di aspirazioni. In più, ogni opera d'arte è messaggio e testimonianza, impulso e insegnamento a ricercare, prediligere e onorare quel che nella vita conta veramente.

Nella lettura delle opere d'arte mi lascio certo guidare dall'occhio educato alla comprensione dei significati, ma anche - soprattutto, per meglio dire - dalla suggestione delle allegorie, dal fluttuare dei desideri, dalla carica espressiva di cromatismi e segni consegnati alle tele: che sono poi le parole e i sentimenti degli artisti, colti nel momento 'giusto' per l'ascolto, l'intuizione, l'interpretazione.

I dipinti ispirati al personaggio-artista (e all'uomo) Lucio Dalla, proiettato su terrazzi di fantasia, su linee tradizionali o sui caratteri dominanti della figurazione, descrivono e propongono atmosfere da lasciare in una nicchia di cristallo.

Una selezione di pittura contemporanea è chiamata al non facile compito di raffigurare, con la massima libertà tematica e tecnica, il 'nostro' Gargano. Non si tratta di perseguire itinerari d'élite; né, al contrario, di porsi come esaustivo avamposto di rappresentanza istituzionale (o anche solo ufficiale) nel panorama della produzione pittorica italiana. La rassegna si presenta bensì come un variegato mosaico di aggregazioni regionali e di plurali estrazioni artistiche, le une e le altre tese a produrre un immediato impatto nel pubblico, 'profano' o smaliziato che sia.

Il chiostro di Palazzo San Domenico è pronto ad accogliere i nuovi ambasciatori dell'arte: provenienze geografiche e culturali diverse consentono apprendimenti che si prolungano oltre la mera 'pellicola' visiva; splendide vocazioni si vestono ora di timida, ora d'espressiva elegia, un manto di luce riverbera dalla tavolozza e suggerisce, con i colori, flussi di coscienza e conoscenza.

Questo luogo così carico di significati diventa così un contenitore di riflessioni, ma anche il palcoscenico d'uno spettacolo di vasto impegno etico, sociale e culturale, grazie anche all'impegno di Vittorio D'Ambrosio, presidente del Centro Culturale "Diomedes"; di Antonio Conoscitore, coordinatore della mostra e dello staff che a vario titolo vi collabora. Tutte figure in possesso di un prezioso tesoro: che è il loro cuore, pulsante all'unisono con questa meravigliosa terra. Il mito di Diomede abbraccia teneramente Manfredonia, cittadina i cui orizzonti si perdono nelle calme acque di un azzurro infinito, mentre sulla sponda del suo mare la risacca getta ciò che rimane del naufragio delle attese. Dall'Isola di San Nicola affiorano ombre lontane: le diomedee appaiono per un inchino sulla tomba del loro eroe.

Alle Isole Tremiti, dove tutto è 'trasparente' come il mare, Lucio Dalla ha trascorso tanti suoi giorni in compagnia della musica e del vento, assaporando ogni istante di un'esistenza colma di tradizioni semplici ma corpose come la buona cucina pugliese. Il gusto della Puglia, del Gargano in particolare, era apprezzato dal grande artista, che molto amava circondarsi dell'affetto della gente di qui, spontanea e serena come un raggio di sole che oggi sembra stentare a scaldarci. Sicuramente adesso Lucio possiede un paio di ali bianchissime, come le vele della sua barca, a bordo della quale mi piace ancora immaginarlo come 'direttore' di un'orchestra di suoni (e di colori).

Omaggio al Gargano, Onore a Lucio Dalla.
Giuliana Grilli

LA STORIA DEL CONCORSO NAZIONALE DI PITTURA CONTEMPORANEA "TROFEO DIOMEDES"
a cura del Presidente Vittorio D'Ambrosio
03/03/2011


Opera prima classificata Premio Diomedes 2010I primi concorsi di pittura contemporanea tendevano a stimolare la produzione artistica specialmente di pittori del nostro territorio (di qui i temi Atmosfere estive a Manfredonia, Luci e colori del Gargano).

Esaurita questa prima fase molto positiva per partecipazione di artisti e di pubblico nelle stupende sedi del Chiostro di Palazzo dei Celestini e del relativo Auditorium, si è pensato di ampliare gli orizzonti culturali della manifestazione con l'istituzione del TROFEO DIOMEDES, non più a soggetto ma a tema libero.

Le ultime tre edizioni (2008-2009 e 2010) hanno visto un esponenziale aumento di partecipanti e di visitatori che ha fatto crescere la manifestazione a livello nazionale.

Nel 2005, come manifestazione collaterale è stata organizzata da una stilista locale ARTE E MODA, una sfilata di abiti da sposa e da cerimonia disegnati e cuciti per l'occasione, con concerto finale nel Chiostro di Palazzo San Domenico.

Nel 2006 analoga iniziativa in Piazza Giovanni XXIII da parte di artigiani locali con sfilate di moda e concerto.

Da precisare che il 5° Concorso Nazionale di Pittura Contemporanea oltre il Trofeo Diomedes 2006 era affiancato dal Premio piccolo formato, dalla Rassegna giovani artisti e dalla Rassegna internazionale d'arte al femminile “Pianeta donna” .Le espositrici invitate dall'organizzazione provenivano, oltre che da tutta Italia, anche da Corea, Belgio, Spagna, Argentina Francia, Finlandia.

Elevata la partecipazione dei visitatori ( migliaia nei quattro giorni della mostra) con gradimento espresso nei registri dei visitatori.

Il 7° Concorso di Pittura Contemporanea - Premio DIOMEDES 2009 - si è proposto di assumere una dimensione internazionale, accrescendo le sezioni di partecipazione , con l'obiettivo di valorizzare gli artisti italiani e stranieri che, attraverso questa manifestazione, avranno l'occasione e la possibilità di far conoscere le loro creazioni in una cornice affascinante come quella offerta dalle strutture presenti nella nostra città e cioè: CHIOSTRO e AUDITORIUM di PALAZZO DEI CELESTINI, CHIOSTRO DI PALAZZO SAN DOMENICO, CASTELLO SVEVO-ANGIOINO, PIAZZA DEL POPOLO, PIAZZA GIOVANNI XXIII, ecc.

Accanto alla manifestazione centrale PREMIO DIOMEDES 2009, sono state organizzate, solo per invito, mostre tematiche di artisti rappresentativi delle attuali tendenze pittoriche mondiali la sezione GIOVANI ARTISTI si è prefissa lo scopo di ricercare nuovi talenti, soprattutto noti o meno noti, provenienti da tutto il mondo non solo per mettere in mostra i loro dipinti, ma anche per sperimentare e confrontarsi tra di loro, diventando così un punto di riferimento culturale vivo e stimolante per tutti, aprendo l'esperienza artistica alla realtà sociale.

L'8° Concorso di Pittura Contemporanea, Premio DIOMEDES 2010, si è proposto di assumere, sempre di più, una dimensione nazionale. Anche quest'anno migliaia di visitatori hanno goduto della bellezza delle opere dei talentuosi artisti, di tutt'Italia. Tantissimi sono stati gli apprezzamenti di stima per le opere in concorso, per l'ottima organizzazione, in una cornice affascinante come quella del Chiostro di Palazzo San Domenico. Tutto ciò spinge l'Associazione Diomedes a continuare a regalare, ai tanti turisti e alla nostra città, una settimana di arte e cultura, a volte carente.